best of 1979



Clash > London Calling (Epic CBS)
Tom Petty > Damn The Torpedoes (Backstreet MCA)
Joe Jackson > Look Sharp (A&M)
Ry Cooder > Bop Till You Drop (Warner Bros)
Nick Lowe > Labour Of Lust (Columbia)
Marianne Faithfull > Broken English (Island)
Ian Hunter > You're Never Alone With… (Chrysalis)
Graham Parker > Squeezing Out Sparks (Vertigo)
Madness > One Step Beyond... (Stiff)
Joe Jackson > I'm The Man (A&M)
Garland Jeffreys > American Boy And Girl (A&M)
Neil Young + Crazy Horse > Rust Never Sleep (Reprise)
Rickie Lee Jones > Rickie Lee Jones (Warner Bros)
The Blues Band > The Official Blues Band Bootleg Album ()
Specials > Specials (Two Tone)
Van Morrison > Into The Music (Warner Bros)
Tonio K > Life In The Foodchain (Full Moon)
Tom Verlaine > Tom Verlaine (Elektra)
The Kinks > Low Budget (Arista)
Bob Dylan > Slow Train Coming (Columbia)
JJ Cale > 5 (MCA)
Muddy Waters > Live (Blue Sky CBS)
Police > Reggatta de Blanc (A&M)
Talking Heads > Fear Of Music (Sire)
Frank Zappa > Joe's Garage (Zappa)
Dave Edmunds > Repeat When Necessary (Swan Song)
Cheap Trick > Live At Budokan (Epic)
Bob Marley and The Wailers > Survival (Island)
Terry Allen > Lubbock (On Everything) (Fate)
Duncan Browne > Streets Of Fire (Logo)
Peter Hamill > Ph7 (Charisma)
Motels (Capitol)
Stranglers > The Raven (UA)
Contortions > Contort Yourself
Residents > Eskimo (Ralph)
Xtc > Drums And Wires (Virgin)
B52s (WB)
James White > Off White (Buddah)
Cure > Three Imaginary Boys (Elektra)
Pere Ubu > New Picnic Time (Chrysalis)


London Calling sembra aprire il decennio che verrà, ed invece segna lo zenit della new wave, e di conseguenza l'inizio della decadenza.
La parola d'ordine è divertimento: Nick Lowe, Joe Jackson, Specials, Madness.
Anche i vecchi leoni sono galvanizzati, gente come Ian Hunter, Neil Young, Van Morrison, Kinks, Bob Dylan.

Sembrava un bel mondo, quello in arrivo.

R.I.P. Lowell George (1945 - 1979)

10 commenti:

brazzz ha detto...

non sono molto d'accordo..il 1980 e 81 son stati 2 anni fantastici
aggiungo
GANG OF FOUR ENTERNTAINMENT
POP GROUP Y
CONTORTIONS CONTORT YOURSELF
DNA
CHROME HALF MACHINE LIP MOVES
PIL SECOND EDITION
RESIDENTS ESKIMO
THIS HEAT THIS HEAT
JOY DIVISION UNKNOWN PLEASURE
STIFF LITTLE FINGERS INFLAMMABLE MATERIAL
WIRE 154
XTC DRUMS AND WIRES
RED CRAYOLA SOLDIER TALK
B 52
FRIPP EXPOSURE
JAMES WHITE OFF WHITE
CURE THREE IMAGINARY BOYS
PERE UBU NEW PICNIC TIME
poi se mene vengono altri.dio che annate!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Blue Bottazzi ha detto...

Cominci a mettermi in difficoltà. ;-)

Studierò la tua lista, ma POP GROUP Y o CHROME HALF MACHINE LIP MOVES non so davvero chi siano...

brazzz ha detto...

pop group,secondo il buon scaruffi,sono,assieme a pere ubu ,ilpiù grande gruppo di wave di sempre..mark stewart il leader..2 album..y e for how much longer do we tolerrate mass murder..impegno politico estremo e militante,detrutturazione del funk in 2 assolute pietre miliari..da loro nasceranno poi markstewart and tha maffia,con adrian sherwood produttore..pigbag,maximum joy er rip pig and panica
CHROME hal f machine è,assieme al primo disco dei suicide,considerato da molti una pietra miliare della musica industriale..dei chrome ho appena messo qualcosa sul blog..buttaci un occhio,se hai voglia..son dischi pazzeschi anche oggi,secondo me...

alexdoc ha detto...

Un altro grandissimo anno. Aggiungo solo, per quel che mi riguarda,
Dire Straits "Communiqué"
Ac/dc "Highway to hell"
Patti Smith "Wave".

Con l'ultima frase hai detto veramente tutto quello che c'era da dire, e forse anche di più.

alexdoc ha detto...

Classico caso di "rimozione": un disco da me mai troppo amato, ma di cui non posso negare l'importanza:
Pink Floyd "The wall"

Simone Cavatorta ha detto...

Cominciano a essere veramente pochi quelli che conosco... nella lista di Brazzz solo Exposure (uno dei miei dischi preferiti) ed Eskimo (molto suggestivo e importante, ma anche un filino ostico da digerire).
A quelli elencati da Blue aggiungerei i due citati più i seguenti:
Pink Floyd - The Wall (l'ho abbastanza ripudiato, però credo che mantenga una sua importanza)
P. Hammill - PH7
F. Zappa - Sleep Dirt (piccolo gioiello misconosciuto... ma su Zappa non riesco a essere imparziale).

brazzz ha detto...

mi sa che ho dimenticato stranglers--the raven..disco splendido

alexdoc ha detto...

Mi sento di aggiungere "Tusk" dei Fleetwood Mac, trascurato successore del vendutissimo "Rumours".

Alex ha detto...

Eagles - The Long Run
John Cougar - John Cougar

Alex ha detto...

Weather Report - 8:30 (live)