cronologia della Summer Of Love


The Beatles > Yellow Submarine / Eleanor Rigby (5 agosto 1966 - 45 giri Parlophone)
Donovan > Mellow Yellow (settembre 1966 - 45 giri Pye) 
Jimi Hendrix > Hey Joe (16 dicembre 1966 - 45 giri Polydor) 

gennaio 

The Doors > The Doors (4 gennaio 1967 - LP Elektra) 
Buffalo Springfield > For What It’s Worth (9 gennaio 1967 - 45 giri Atco) 
Rolling Stones > Let’s Spend The Night Together / Ruby Tuesday (13 gennaio 1967 - 45 giri Decca) 
Rolling Stones > Between The Buttons (20 gennaio 1967 - LP Decca) 

febbraio 

The Beatles > Strawberry Fields Forever / Penny Lane (17 febbraio 1967 - Parlophone)
Jefferson Airplane > Surrealistic Pillow (febbraio 1967 - LP RCA) 
The Turtles > Happy Together (febbraio 1967 - 45 giri White Whale) 

marzo 

Pink Floyd > Arnold Layne (11 marzo 1967 - 45 giri Columbia EMI) 
Velvet Underground > And Nico (12 marzo 1967 - LP Verve)
Jimi Hendrix > Purple Haze (17 marzo 1967 - 45 giri Track) 
Grateful Dead > The Grateful Dead (17 marzo 1967 - LP WB) 

aprile 

The Doors > Light My Fire (aprile 1967 - 45 giri Elektra) 
The Who > Pictures Of Lily (22 aprile 1967 - 45 giri Track) 
Cpt.Beefheart > Safe As Milk (aprile 1967 - LP Buddah) 

maggio 

Jimi Hendrix > The Wind Cries Mary (5 maggio 1967 - 45 giri Track) 
The Kinks > Waterloo Sunset (5 maggio 1967 - 45 giri Pye) 
Jimi Hendrix > Foxy Lady (12 maggio 1967 - 45 giri Track) 
Procol Harum > A Whiter Sahe Of Pale (12 maggio 1967 - 45 giri Regal) 
Scott McKenzie > San Francisco (be sure to wear flowers in your hair) (13 maggio 1967 - 45 giri Ode) 
Mothers Of Invention > Absolutely Free (26 maggio 1967 - LP Verve) 
Traffic > Paper Sun (maggio 1967 - 45 giri Island) 

giugno 

The Beatles > Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (1 giugno 1967 - LP Parlophone) 
Moby Grape > Moby Grape (6 giugno 1967 - LP Columbia) 
Cream > Strange Brew (giugno 1967 - 45 giri Polydor) 
Pink Floyd > See Emily Play (16 giugno 1967 - 45 giri Columbia EMI)
The Who > The Last Time / Under My Thumb (30 giugno 1967 - 45 giri Track) 

luglio 

The Beatles > All You Need Is Love (7 luglio 1967 - 45 giri Parlophone) 
David Bowie > Love You Till Tuesday (14 luglio 1967 - 45 giri Deram) 
Canned Heat > Canned Heat (luglio 1967 - LP Liberty) 

agosto 

Pink Floyd > The Piper At The Gates Of Dawn (4 agosto 1967 - LP Columbia EMI)
Jimi Hendrix > Are You Experienced (13 agosto 1967 - LP Track)
Rolling Stones > We Love You (18 agosto 1967 - 45 giri Decca) 
Vanilla Fudge > Vanilla Fudge (agosto 1967 - LP Polydor) 
Big Brother and the Holding Company (agosto 1967 - LP Mainstream)
Tim Buckley > Goodbye and Hello (agosto 1967 - LP Elektra)

settembre 

Kinks > Something Else By The Kinks (15 settembre 1967 - LP Pye)
The Doors > Strange Days (25 settembre 1967 - LP Elektra) 
Eric Burdon & The Animals > San Franciscan Nights (1967 - 45 giri MGM) 
Eric Burdon & The Animals > Winds Of Change (settembre 1967 - LP MGM) 

ottobre 

The Who > I Can See For Miles (14 ottobre 1967 - 45 giri Track) 
Ten Years After > Ten Years After (27 ottobre 1967 - LP Decca) 
Donovan > There Is A Mountain (ottobre 1967 - 45 giri Pye) 
Nico > Chelsea Girl (ottobre 1967 - LP Verve) 

novembre 

Cream > Disraeli Gears (2 novembre 1967 - LP Polydor) 
Moody Blues > Days Of Future Passed (11 novembre 1967 - LP Deram) 
Love > Forever Changes (novembre 1967 - LP Elektra) 

dicembre 

Bill Wyman > In Another Land (2 dicembre 1967 - 45 giri London) 
The Beatles > Magical Mystery Tour (8 dicembre 1967 - EP Parlophone) 
Rolling Stones > Their Satanic Majesties Request (8 dicembre 1967 - LP Decca) 
The Who > Sell Out (15 dicembre 1967 - LP Track) 
Traffic > Mr.Fantasy (dicembre 1967 - LP Island) 
Donovan > Wear Your Love Like Heaven (dicembre 1967 - 45 giri Epic) 

1968 

Julie Driscoll, Brian Auger, Trinity > This Wheels On Fire (1968 - 45 giri Ope)
Julie Driscoll, Brian Auger, Trinity > Season Of The Witch (1968 - 45 giri Ope)
Donovan > Hurdy Gurdy Man (1968 - 45 giri Pye)




2 commenti:

brazzz ha detto...

diciamo non un brutto periodo...

DJ JEN ha detto...

Ciao, questo articolo è molto interessante, perché riassume in modo sintetico ed efficace un periodo storico imprescindibile per chiunque ami la musica contemporanea. Ti lascio il link del mio blog, se hai tempo e voglia ti consiglio di farci un giro :) http://raisedonmelodies.blogspot.it/